Tracce di Meraviglie

Sapete davvero da dove venite? Sparse su ogni territorio si trovano tracce, spesso ignorate o incomprese, di un passato che ha molto da raccontare. L’idea è quella di valorizzarlo trasformandolo nel nuovo “turismo ancestrale esperienziale” che vi riporta alle origini facendovi comprendere con l’emozione della scoperta, chi siete, da dove venite. Per farlo, cominciamo a conoscere, in diverse tappe tutte da gustare, il territorio di confine fra Italia e Svizzera, fra Piemonte e Lombardia, quel territorio che fu per duemila anni lombardo e che da soli duecento anni si divide fra Canton Ticino e Piemonte.

Un nuovo modo di vedere il turismo, da pionieri che attrarrà turisti di prossimità, turisti lombardi, piemontesi e svizzeri e che forse stimolerà altri a scoprire i segreti della loro terra. Tappa dopo tappa, in un percorso dalle Alpi al Po lungo la dorsale costituita dai fiumi Brenno, Ticino, Toce e Agogna. Questo ambiente meraviglioso si trasforma lentamente passando da montano a “quasi marino”, quel “mare a quadretti” della risaia. Caratteristiche che hanno stimolato nei secoli adeguandoli al territorio, religione, arte, artigianato, leggende, che hanno influenzato la storia, che hanno creato una gastronomia davvero speciale.

Le pagine di questo sito ed il blog di aggiornamento costante vi faranno scoprire il “Cadì”, cioè la “casa di Dio” del Canton Grigioni, il Canton Ticino, l’Ossola, il Cusio, il Novarese e la “Casadei”, la “casa di Dio” novarese, come non li avete mai visti. Per conoscerli davvero vi occorre il mio libro “Tracce di Meraviglie – quando eravamo lombardi” che , con le sue oltre 750 pagine, vi permette di assaporarli in ogni loro aspetto. Ma prima diamo un’occhiata alle immagini. Venite con me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *